Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
27 dicembre 2012 4 27 /12 /dicembre /2012 18:57

http://www.cani.com/sites/default/files/imagecache/articolo/soccorso%20animali.jpg

Diventa obbligatorio da oggi soccorrere gli animali feriti nel corso di incidenti stradali.

Dopo il cambiamento del codice della strada intervenuto a partire dall'estate 2010 con l'introduzione dell'obbligo di fermarsi nel caso di incidente con un animale, da oggi entra in vigore anche il Decreto attuativo del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Grazie al decreto, viene riconosciuto il dovere civico del privato cittadino che soccorre un animale ferito portandolo in un ambulatorio veterinario e la necessità di intervento per tutelare l'incolumità pubblica.

Viene anche dato pieno riconoscimento all'attività delle Guardie Zoofile ed identificate le caratteristiche delle ambulanze veterinarie per il pronto soccorso stradale.

Soddisfatte le associazioni animaliste, che si fanno portavoci di un sentire comune che testimonia l'esigenza di evitare i tragici spettacoli di animali che finiscono la loro esistenza agonizzanti sul ciglio di una strada a seguito di incidenti.

Condividi post

Repost 0
Published by blogdituttounpo - in animali
scrivi un commento

commenti

ramona 12/31/2012 17:44

e quale sarebbe il numero di pronto intervento?

blogdituttounpo 01/02/2013 16:49



Penso che non ne esista uno specifico, ma ti riporto quanto scritto sul sito della LAV Bisogna avvicinarlo sempre, se le condizioni lo permettono, con grande cautela e calma. In
mancanza di un numero di pronto soccorso specifico e pubblico per animali feriti, ce ne dovrebbe essere uno per ogni canile pubblico, è necessario rivolgersi al Servizio Veterinario della ASL di
competenza territoriale se l’animale non è di proprietà (in questo caso l’affidatario dovrà rivolgersi al suo medico veterinario). I Servizi Veterinari delle ASL devono avere reperibilità anche
notturna e festiva e sono obbligati a intervenire per il ritiro dell’animale non di proprietà. Il mancato intervento è denunciabile perché si tratta di un pubblico servizio.



Il medico veterinario, anche libero professionista, ha il dovere di assistenza
previsto dall’articolo 16 del Codice Deontologico della categoria: “Il Medico Veterinario ha l´obbligo, nei casi di urgenza ai quali è presente, di prestare
le prime cure agli animali nella misura delle sue capacità e rapportate allo specifico contesto, eventualmente anche solo attivandosi per assicurare ogni specifica e adeguata
assistenza”.