Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
25 agosto 2011 4 25 /08 /agosto /2011 11:03

 

Sperimentare nuove modalità abitative non è solo una necessità avvertita da chi intende contenere le onerose spese che una casa comporta, ma rappresenta soprattutto una filosofia di vita.

Il cohousing nasce dal desiderio di condividere spazi comuni (orto o serra, per esempio) o servizi (come nido per i bambini o car sharing) in nome del valore della condivisione e dello scambio solidaristico.

Oltre al risvolto economico, quindi, molto importanti sono anche le implicazioni sociali del cohousing, che spinge a vivere nuovi spazi per la socialità e rapporti più umani con il vicinato.

In una prospettiva ‘green’, inoltre, appare molto rilevante anche la possibilità di connotare l’esperienza del cohousing sotto il profilo ecologico.

A questo proposito è interessante prendere in considerazione la R.I.V.E. (Rete Italiana di Villaggi Ecologici) nata nel dicembre del 1996 per evidenziare una prospettiva, apparentemente utopistica, di una piccola comunità che si identifica in valori concreti come la solidarietà, la collaborazione e l’ecologia. La filosofia che ispira queste piccole realtà comunitarie è quella della sostenibilità ecologica, spirituale, socioculturale ed economica.

La filosofia del cohousing evidenzia la necessità di recuperare una dimensione di umanità, condivisione e contatto con gli altri, aspetti talvolta dispersi nei ritmi frenetici dell’attuale società.

Per ulteriori informazioni e dettagli sulle esperienze comunitarie degli ecovillaggi, si consiglia di collegarsi al sito Mappaecovillaggi.it.

 

 

Condividi post

Repost 0
Published by blogdituttounpo - in ambiente
scrivi un commento

commenti